Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

Peltechian, Guruzian e Eghinlian: Eroi tra Italia e Armenia

Immagine
Nel volume Secondo dell'opera Medaglie d'Oro al Valor Militare d'Italia, abbiamo scovato una bella e triste vicenda di eroismo una delle tante che rendono i rapporti Italo-Armeni assai preziosi e duraturi per tutto il XX secolo. Questa è la storia di tre ragazzi, il più grande aveva solo 32 anni, che pur non essendo Italiani di nascita lo furono più di tanti altri.
I tre ragazzi approdarono fortunosamente nel Dodeccanneso allora territorio italiano, portati da Lucia Zambul Peltechian, madre di Giovan Battista. Divennero cittadini italiani, furono arruolati e divennero paracadutisti. Furono inquadrati al Servizio Informazioni Militari per essere infiltrati in Medio Oriente. Ricercati dal nemico, traditi da un filo inglese, per evitare un bombardamento indiscriminato sulla popolazione, si consegnarono al comando anglo- francese di Aleppo indossando la divisa regolamentare del Regio Esercito. Non furono considerati prigionieri di guerra, torturati e seviziati non rinnegarono ma…

Presenza Armena in Italia (1915-2000) di Agop Manoukian

Immagine
Nelle scorse settimane ha fatto la sua apparizione in libreria un volume enciclopedico di Agop Manoukian, Presenza armena in Italia, Guerini e associati, Milano, 2014.
Pubblichiamo di seguito il comunicato dell'Unione degli Armeni d'Italia su questo volume, presto vi diremo la nostra con una recensione. 

Per ora ricordiamo che nel volume  si cita il volume del Centro Studi Hrand Nazariantz, Hrand Nazariantz: Fedele D'Amore
Oltre al nostro Hrand Nazariantz,sono citati gli amici: Mikayel Ohanjanyan, Sonia Orfalian, Ara Zarian, il neo vescovo Boghos Levon Zekiyan, Irma Toudjian, Arthur Timurian, Gaguik Baghdassarian, Domenico Cofano, Diana Gabrielyan.
La breve presentazione del volume è invece del presidente dell'UAI, prof. Baykar Sivazliyan. Questo testo nasce dal desiderio dell’Unione degli Armeni d’Italia di rintracciare circostanze e date della propria genesi che risale al 1915, anno simbolo del genocidio degli armeni.
Per il metodo adottato - quello documentale - e la fo…

Boghos Levon Zekiyan nominato Amministratore Apostolico dell'Arcieparchia di Istanbul degli Armeni

Immagine
Il Santo Padre Francesco ha nominato Amministratore Apostolico "sede plena" dell’Arcieparchia di Istanbul degli Armeni (Turchia) l’Arciprete  Boghos Lévon Zékiyan, docente emerito dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, assegnandogli la Sede titolare di Amida degli Armeni, con dignità di Arcivescovo.  Il prof. Boghos Lévon Zékiyan è nato a Istanbul il 21 ottobre 1943. A 12 anni è entrato nel Seminario minore della Congregazione Armena Mechitarista a Venezia. Nel 1964 ha emesso la professione religiosa solenne. Il 21 maggio 1967 è stato ordinato presbitero. Dal 1993 è incardinato nel Patriarcato di Venezia.  Mons. Zékiyan ha curato spiritualmente la piccola diaspora armena e la fraternità dei Santi Nicola e Sergio nella medesima città, segnalandosi per la sensibilità e l’impegno in campo ecumenico, soprattutto nei rapporti con la Chiesa armeno-apostolica.  È stato per anni docente ordinario di Lingua armena all’Università Ca’ Foscari di Venezia, ed invitato presso il Pontificio I…

25 maggio 2014 Sonya Orfalian A Cavallo del vento a Lecce

Immagine
Domenica 25 maggio ore 18:30 presso le Scuderie di Palazzo Tamborrino a Lecce sarà presentato il prezioso volume di favole armene A Cavallo del Vento raccontate da Sonya Orfalian edito dalla casa editrice Argo.  Con l'autrice converseranno Gianni Schiraldi e Isabelle Oztasciyan Bernardini d'Arnesano.

Il Papa riceve Sua Santità Karekin II e ricorda il martirio dei figli della nazione armena nel Secolo XX

Immagine
Riportiamo qui, con brevi interpolazioni a nostra cura, il comunicato apparso ieri pomeriggio 08 maggio 2014 a cura del Servizio di informazione della Sala Stampa Vaticana (VIS): 



"Nella persona di Vostra Santità estendo un rispettoso e affettuoso pensiero ai membri della famiglia del Catholicosato di tutti gli Armeni, diffusa nel mondo. È una grazia speciale poterci incontrare in questa casa, vicino alla tomba dell'Apostolo Pietro, e condividere un momento di fraternità e di preghiera".  Con queste parole il Santo Padre Francesco ha accolto ieri, 8 maggio 2014, Sua Santità Karekin II, Patriarca Supremo e Catholicos di tutti gli Armeni, nell'incontro di questa mattina.  All'incontro ha partecipato tra gli altri Sua Eccellenza il dott. Mikayel Minasyan, Ambasciatore della Repubblica di Armenia presso la Santa Sede. Nell'incontro il Pontefice ha ricordato che i legami della Chiesa Apostolica Armena con la Chiesa di Roma, si sono consolidati negli ultimi anni graz…

Essere Fratelli, Amare di Hrand Nazariantz

Immagine
Tutto muore... Tutto passa... Essere Fratelli, Amare! 
Essere Fratelli, dividere il Pane ed il Cuore, il destino della Vita, il destino dell’Anima,
Essere Fratelli, dividere il sangue del cuore
il sangue dello spirito,
il profumo delle lagrime e l'incenzo delle preghiere, 
il calice la sorgente viva, la grazia degli dei,
i sogni e le rose: Essere Fratelli, Amare...!

Essere Fratelli, dividere il fuoco e l'anfora colma
la sete di bontà, la sete di bellezza,
essere più accanto a Dio nel sacrificio,
essere Fratelli, nell'onore e nell'orgoglio di soffrire,
a mani giunte essere giusti e buoni
poter soffrire e sorridere ancora in un mondo di odio,
colui che sa sorridere aiuta colui che piange,
amando, com'è dolce l'essere al mondo: 

Essere Fratelli, Amare!
Tendere le mani profumate di pietà celeste,
ai Vinti, essere Fratelli dividere il tetto e il sonno,
essere l'asilo sicuro e accogliente dei feriti delle strade, 
essere la buona soglia, essere il buon Sole, l'atte…