Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2014

Shahan Natalie intellettuale ed eroe Armeno da ricordare

Immagine
Shahan Natalie (il cui vero nome era Hagop Der Hagopian) nacque nel 1884, nel villaggio di Husenik, provincia Kharberd, l'unico figlio della famiglia di sette membri, insieme a quattro sorelle.
Ricevette la sua educazione primaria nella scuola armena locale. In quel tempo più di 300.000 armeni caddero vittime dei massacri durante il biennio 1895-1897 in Armenia occidentale. All'inizio delle stragi, il padre, il fratello della madre, e numerosi altri parenti furono uccisi. In quegli anni fu separato dalla famiglia. La vita di Hagop fu risparmiata grazie a una famiglia di vicini greci, che lo nascose per alcuni giorni, sapendo che anche lui sarebbe stato massacrato. Così orfano ad 11 anni vagò per tre giorni prima di essere riunito con i membri sopravvissuti della sua famiglia. 
Ritrovò la madre che piangeva sul cadavere senza vita di suo padre, insieme e sepolto sotto un albero di noce. Avrebbe scritto su questo evento in seguito. Immagine della madre, prostrata sul corpo del mar…

E' morto l'Arcivescovo Armeno Apostolico Datev Gharibian

Immagine
di Carlo Coppola


Il Signore ha detto - «Io sono la luce del mondo; chi segue me,  non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».
anche il  Centro Studi Hrand Nazariantz
dal profondo del cuore esprime il proprio dolore  per la scomparsa del Compatriota


L'Arcivescovo è venuto a mancare giovedì 26 novembre 2014  a San Paolo (Brasile)

Anche noi ci uniamo al ricordo di Sua Eminenza Datev Gharibian ricordandolo con una brevissimaBiografia. 
Era stato battezzato col nome di Hovhannes ed era nato il 15 aprile 1937. Ricevette la sua educazione primaria presso il Vartanantz College dei Gesuiti di Aleppo, in Siria.  Dopo la laurea entrò nel Seminario Teologico San Giacomo del Patriarcato di Gerusalemme e si laurò nel 1963. Il 21 luglio 1963 fu ordinato sacerdote-celibe dal Patriarca di Gerusalemme Mons. Yeghish Derderian, di beata memoria, e gli fu dato il nome sacerdotale di Datev. Dal 1963 al 1966 servì come Vice-Decano del Collegio Jarangavorats a Gerusalemme. Nel 1966 ricevette il grado di A…

S.E. Boghos Levon Zekiyan concelebra con Papa Francesco

Immagine
di Carlo Coppola


Il Centro Studi Hrand Nazariantz è lieto di salutare
S.E. Mons. Boghos Levon Zekiyan

che quest'oggi ha concelebrato questo pomeriggio 
la Santa Messa Vespertina con il Santo Padre Francesco
presso la Cattedrale Latina di Istanbul

Così scrive sul sito internet www.zenit.org Luca Marcolivio:
" Un momento ecumenico ad altissimo livello, celebrato in nome dello Spirito Santo, colui che “dà la vita, suscita i differenti carismi che arricchiscono il popolo di Dio e, soprattutto, crea l’unità tra i credenti”.
Lo Spirito Santo, ha spiegato il Pontefice durante l’omelia, è “l’anima della Chiesa” e “suscita la preghiera nel nostro cuore”, spingendoci a spezzare il “cerchio del nostro egoismo”, facendoci uscire da noi stessi ed accostandoci agli altri per “incontrarli, ascoltarli, aiutarli”.
Quando lo Spirito suscita i vari carismi ecclesiali “apparentemente, questo sembra creare disordine, ma in realtà, sotto la sua guida, costituisce un’immensa ricchezza, perché lo Spirito San…

AMARARMENIA di Diego Cimara per ARARAT edizioni

Immagine
Vede finalmente la luce per i tipi di ARARAT edizioni (di S. Denti) il volume AMARARMENIA un romanzo-diario sofferto di Diego Cimara giornalista del tg1 e autore di di 10 libri e di alcuniservizi per il programma TV7 di Zavoli tra la metà degli anni ’60 e gli anni '80 nell’Anatolia pulita etnicamente dal genocidio Turco.  Reporter del Giornale Radio e Tg1 per 40 anni, autore di numerosi tv7 nel 1969, 72, 75 e 89 sul ritrovamento di centinaia di barranchi in Armenia occidentale (Anatolya-foibe aperte di montagna contenenti 20-22 mila cadaveri ognuna, poi, nell’90 cementate dai turchi), dove registra e riporta in Italia i filmati di campi di concentramento e di sperimentazione eugenetica; le centinaia di miglaia di morti per fame per la costruzione dell’utopica ferrovia Berlino-Bagdad, su regia tedesca, consenso russo e manovalanza curda; le centinaia di migliaia di morti nelle miniere chiuse dall’alto come immensi buchi neri dove per morire si impiegano giorni; è testimone delle co…

KristoBad: The New ShoesTrend in Armenia
 by Carlo Coppola


Immagine
After the crisis of the 90’spreceding the collapse of the Soviet Union, and after the years of the state reorganization before the Republic of Armenia was born, most of the Armenian manufacturing product, which is of thousands of years, is trying, in recent years, to develop and to lead the economics that has always characterized its success at the world level.

The foreign capital often drives the private initiative in Armenia, sometimes of those wealthy Armenians of the Diaspora, scattered all over the world mainly after the persecution of the nineteenth century and after the Armenian Genocide of the early decades of the twentieth century. 
In some cases, however, with great sacrifices, young Armenians with extensive capacities  in the field of trade and small manufacturing production, on their own and with considerable economic efforts by themselves and their families set up companies that enrich the territory and the natural inclination present in it.
It is well known, for example, th…

KristoBad: il nuovo Trend delle scarpe in Armenia

Immagine
di Carlo Coppola


Dopo la crisi degli anni 90 precedente alla caduta dell’Unione Sovietica, e dopo gli anni della riorganizzazione statuale successivi alla nascita della Repubblica di Armenia, la maggior parte della plurimillenaria produzione manifatturiera armena sta provando, negli ultimi anni, a ripartire e ingenerare l’indotto economico che da sempre ne caratterizza il successo al livello mondiale. 


Spesso a guidare l’iniziativa privata in Armenia sono i capitali stranieri, a volte provenienti da facoltosi armeni della Diaspora, sparsi in tutto il mondo soprattutto a seguito delle persecuzioni del XIX secolo e del Genocidio Armeno dei primi decenni del secolo XX. In alcuni casi, però, con grande sacrifici, giovani armeni con ampia formazione nell’ambito del commercio e della piccola produzione manifatturiera si impegnano in proprio e con sforzi economici notevoli da parte loro e delle loro famiglie a mettere su aziende che valorizzino il territorio e l’inclinazione naturale in esso p…

Կարդինալ Աղաջանյան - Il Card. Aghagianian e La congiura contro un Papa Armeno

Immagine
di Carlo Coppola

Un vero giallo. Un thriller avvincente, ma non è un romanzo. Dietro la mancata elezione del Card. Gregorio Pietro Aghagianian ci sarebbero stati importanti interessi internazionali. Se ne parlava da tanto tempo.  Erano solo chiacchiere da bar? O notizie circostanziate diffuse nei corridoi dai ben informati degli Affari di Stato in Vaticano? Una fumata bianca poi diventata nera?  O un gran rifiuto? L'infamia delle tante bugie per screditare un prelato amato da tanti? E poi, ci furono davvero di mezzo i servizi segreti Italiani e quelli Russi, il Sifar del Generale Giovanni de Lorenzo che sarebbe poi stato ideatore del tentativo di Golpe fascista del principe Junio Valerio Borghese? E' quanto sostengono alcuni eminenti rappresentanti della Chiesa Armena Cattolica in un documentario andato in onda a cura del Primo Canale della Televisione Armena http://www.1tv.am/en, con il patrocinio del Ministero Armeno della Diaspora e del Pontificio Collegio Armeno di Roma. 


Tra gli…