Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

ARMINE, SISTER dall'8 al 10 maggio alla Stazione Leopolda di Firenze

Immagine
INFO PRIMA NAZIONALE

Biglietti:
intero 20€
ridotto* 15€
speciale** 10€

* (acquistabile anche online) per over 65, soci Arci, Coop, Controradio Club, Touring Club Italiano, possessori Carta Institut français Firenze, Carta Più/Multi Più Feltrinelli, IREOS, tessere Biblioteche SDIAF, biglietti, abbonamenti e smart card Trenitalia, biglietti e abbonamenti ATAF & Li-nea e Busitalia

** (NON acquistabile online) per under 18, studenti universitari, Polimoda, Accademia Belle Arti, IED, ISIA, LABA Firenze, possessori MaggioCard, iscritti scuole danza convenzionate

Prevendita online su
Boxol.it
e nei punti vendita
Boxoffice

Repliche:
9 maggio 2015 19:00
10 maggio 2015 19:00
Armine, Sisterè uno spettacolo dedicato alla storia, alla cultura del popolo armeno e al dramma del suo genocidio. Fin dal principio Armine, Sister è stata pensata come un’evocazione con cui non siamo noi a rivolgerci ai morti, ma con cui a chiamare sono gli spiriti dei defunti che anelano a rivelare le tracce del loro passato, a r…

AMEN Project – Prima Mondiale all'Arena di Verona

Immagine
29 settembre 2015

AMEN Project – Prima Mondiale
A chiusura delle commemorazioni del centenario del Genocidio degli Armeni, il 29 settembre all'Arena di Verona verrà rappresentato un grande spettacolo dal titolo “Amen Project” a cui parteciperanno artisti da tutto il mondo.
Realizzato in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica Armena in Italia, l'evento sarà una prima mondiale e ripercorrerà in musica, parole e danza la storia del popolo armeno fino ai nostri giorni. I nomi degli artisti, italiani e stranieri, ospiti sul palco dell'Arena saranno annunciati a maggio.
Il 24 aprile prossimo, le commemorazioni solenni a Yerevan vedranno la partecipazione di più di 60 delegazioni e numerosi capi di stato e di governo tra i quali il Presidente francese François Hollande e l’omologo russo Vladimir Putin. Da Milano a Roma, da Venezia a Bari, in tutta Italia sono previsti numerosi appuntamenti per commemorare il centenario del genocidio del 1915.
www.facebook.com/AMENPROJECT.off…

24 aprile 2015 a Roma - Noi c' eravamo

Immagine
di Carlo Coppola

Un giorno che è un fondamento per la vita di un popolo.
Il giorno in cui un impero piombò su di lui, lui solo iniziando a scagliarvi contro tutta la ferocia di cui capace. 
I  primi ad essere eliminati furono gli intellettuali, e i notabili che avevano rapporti internazionali, perché nessuno potesse comunicare al mondo cosa stava accadendo. 
Ma il male assoluto dell'ideologia parturchista non aveva fatto i conti con la vita. 
Il genocidio non è riuscito!!! 
Così migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo hanno potuto sfilare con le bandiere.

Da non-Armeno sono stato anche io onorato di sfilare accanto al Popolo Armeno e di testimoniarne la vita, la vitalità, la cultura.
L'ho fatto portando nel cuore l'immagine del mio poeta, il prof. Hrand Nazariantz, a cui è dedicato il Centro Studi Hrand Nazariantz che da anni animo a Bari insieme al prof. Cosma Cafueri, all'amico Rupen Timurian, che del Nazariantz è oggi il più attivo erede spirituale, se non altro pe…

23 Aprile a Livorno l'Amicizia Ebraico Cristiana "Miranda Schinasi" Ricorda il Genocidio Armeno

Immagine
A Livorno l'Associazione per l'Amicizia Ebraico Cristiana "Miranda Schinasi" ricorda il Genocidio Armeno con l'iniziativa "Il dovere della Memoria e della Verità" giovedì 23 Aprile ore 21:00 nel Salone Parrocchiale di S.Lucia. Dall'associazione ricordano come non si possa dimenticare quello che disse Hitler, pianificando la Shoah. Ricordava, infatti, come dopo 20 anni ormai nessuno ricordasse quanto accaduto agli Armeni. Come la delegazione ufficiale della Knesset, l'associazione si unisce alle cerimonie di Commemorazione del Genocidio Armeno per il Centenario.



Knesset Members Nachman Shai (Zionist Camp) and Anat Berko (Likud) will represent the State of Israel in a series of ceremonies and events to be held towards the end of the week (Thursday through Saturday) in Yerevan, Armenia’s capital, to mark the 100th anniversary of the Armenian tragedy.
MK Shai, head of the delegation, said “Israel must reconsider its position on whether the time has come…

Veglia di Preghiera e Viaggio nella Memoria per Commemorare il Genocidio Armeno a Firenze

Immagine
Giovedì 23 aprile 2015 alle ore 20:30, presso la Basilica della SS. Annunziata a Firenze (ubicata nella omonima Piazza, poco distante dal Duomo)si terrà una Veglia di Adorazione e di Preghiera in memoria del Martirio subito dai Cristiani Armeni, Assiri e Greci

Il Giorno successivo, 24 aprile 2015 a partire dalle ore 18:30 presso la Ararat Le Bracerie a Firenze in Via Giuseppe Galliano, 150 si terrà l'evento "Hushèr: Viaggio nella Memoria". Per ricordare il Genocidio degli Armeni nel giorno del centenario ci sarà spazio per testimonianze, letture, suoni, proiezioni e sapori d’Armenia. L'iniziativa organizzata in collaborazione con la Libreria delle donne di Firenze.

"PASSI DELLA MEMORIA" : MANIFESTAZIONE A ROMA PER RICORDARE IL GENOCIDIO ARMENO

Comunicato stampa con preghiera di diffusione

PASSI DELLA MEMORIA UNA MANIFESTAZIONE PER RICORDARE IL CENTENARIO DEL GENOCIDIO ARMENO



Una marcia per affermare che chi voleva l’annientamento del popolo armeno ha fallito nel suo obiettivo. Incontrarsi (armeni, italiani, comunità straniere) per riaffermare il valore della Memoria come strumento per sconfiggere i grandi crimini.
«Chi si ricorda più del massacro degli armeni?» domandava Hitler a chi poneva dei dubbi sulla pianificazione dell’Olocausto ebraico. Erano passati meno di trenta anni dall’annientamento di un milione e mezzo di armeni da parte del governo dei Giovani Turchi dell’impero ottomano e già il primo genocidio del Novecento era finito nell’oblio. Il primo ad essere perpetrato, il primo ad essere negato, il primo ad essere dimenticato.
“Passi della memoria”, organizzata dal Comitato romano per il centenario del genocidio armeno che raccoglie associazioni armene e italiane unite nel ricordo del Metz Yeghern (Il Grande Male), vuole …

"NON IN NOSTRO NOME". Petizione di solidarietà al Popolo Armeno, al Papa e ai Catholicos

Immagine
In relazione al Genocidio Armeno lasciano sconcertati, turbati e profondamente feriti le parole del Sotto-Segretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sandro Gozi, a maggior ragione considerando il fatto che è italiana la responsabile della politica estera dell’Unione Europea. Preoccupano inoltre i timori e i silenzi di altri governi occidentali. Eppure esistono coraggiose voci di intellettuali turchi e di persone di quella società civile che hanno apertamente riconosciuto il Genocidio Armeno.
Quanto sofferto dal Popolo Armeno (e dalle altre antiche Comunità cristiane orientali dell'Impero Ottomano) non è questione di interpretazioni, bensì un fatto innegabile, drammatico e terribile, con i suoi orrori documentati, i suoi testimoni, i suoi aguzzini. E gli storici si sono già sufficientemente espressi, in maniera inoppugnabile.
Si tratta di un fatto che per decenni è stato parzialmente occultato e abbondantemente negletto da una certa “cultura”. Colpevolmente.
Il Genocidi…

Lettera ad un giornalista nazionale sulla Questione Armena a Bari

Gentile signora, Ho appena letto un articolo sul sito del suo giornale e appena scendo nel treno sarà mia cura acquistare anche copia cartacea.
Le voglio precisare alcune notizie a proposito di una certa  Petizione a favore della salvaguardia del villaggio Armeno "Nor Arax" Bari e le preciso aggiungo che nessuno di noi vuol farne "un museo", tantomeno "un museo in casa di altri". L'idea della petizione riguarda invece la pura salvaguardia della memoria dei luoghi e soltanto quello.  Fino a ieri, fino alle parole del Santo Padre Francesco, in pochi ricordavano il genocidio armeno: un atto della memoria   - cosa assai complicata al giorno d'oggi - che è un impegno per cui combattiamo da tempo. Grazie a Lei, e tanti giornalisti italiani oggi è possibile rimuovere le barriere del tempo.  Noi non chiediamo nulla a nessuno, non pretendiamo oggi le terre perdute nell'Anatolia, né di musealizzare, come ho detto, in casa d'altri.  La memoria ci serve…

Armenity: Contemporary Artists from the Armenian Diaspora

Immagine

100 anni dal Genocidio Armeno dal 21 aprile a Bari

Immagine
Si terrà a Bari dal 21 al 24 Aprile 2015 la Celebrazione del Centenario del Genocidio Armeno. Tre giorni e quattro appuntamenti impegnativi per la Comunità Armena della Città, costituita da una cordata di associazioni che da anni si occupano della Questione d'Oriente ed Armena in particolare. Il primo appuntamento del 21 Aprile si svolgerà alle ore 17:30 presso la sala Consiliare della Provincia di Bari ed avrà come argomento "Europa, Turchia e Questione Armena: le ragioni del dialogo". Con questo evento si riafferma la vocazione cosmopolita del capoluogo pugliese, in cui dialogheranno, storici, esponenti della cultura turca in Italia e del mondo delle associazioni: la prof.ssa Isabella Oztasciyan Bernardini D'Arnesano, i giornalisti Murat Cinar, Yasemin Cam, Rosalia Chiarappa, lo storico Vito Antonio Leuzzi, la prof.ssa Cettina Fazio Bonina. Il 23 Aprile 2015 presso la sede l'Ass. Cult. Convochiamoci per Bari in via De Rossi 9 alle ore 18:00 sarà inaugurata la mo…

10 Aprile 2015 a Rutigliano Commemorazione del Genocidio Armeno

Immagine
A cura della Libera Università della Terza Età «Lia Damato» di Rutigliano, in collaborazione con la scuola primaria «Giuseppe Settanni» e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Rutigliano, è in programma Venerdì 10 Aprile alle ore 18,30 nell’Aula Magna della scuola «Settanni» (Corso Cairoli) di Rutigliano, l’incontro culturale «1915 - 2015: il genocidio degli Armeni e il dovere della memoria», promosso in occasione del centenario del massacro del popolo armeno.Interverranno: la Dirigente del I Circolo Didattico «Settanni», Maria Melpignano; la Presidente della Lute «Lia Damato», Marisa Damato; il Presidente del Centro Studi «Hrand Nazariantz» di Bari, Cosma Cafueri; il giornalista e storico Gianni Capotorto che tratteggerà la figura di padre Francesco Divittorio (Rutigliano, 1882 - Kaichli,1920), martire rutiglianese in Armenia, per il quale è stato avviato il processo di beatificazione. Rupen Timurian, Rappresentante della Comunità Armena di Bari, porgerà alcuni in…

Il conservatorio di Bari ricorda il Genocidio Armeno accento anni

Immagine

Tanti Auguri di Buona Pasqua 2015

Immagine
ՔՐԻՍՏՈՍ ՀԱՐՅԱՎ Ի ՄԵՌԵԼՈՑ.... ՕՐՀՆՅԱԼ Է ՀԱՐՈՒԹՅՈՒՆԸ ՔՐԻՍՏՈՍԻ...

Շնորհավոր թող լինի Ձեր բոլորի ՍՈՒՐԲ ԶԱՏԻԿԸ.... Թող աստված Ձեզ բարին բերի, Ձեր սրտերը սիրով լցնի, Ձեր տները ուրախությամբ Հոգիները լույսով

***

Cristo è Risorto dai Morti
Sì è veramente Risorto

Auguriamo a Tutti voi che sia 
Una Santa Pasqua
Che Iddio vi porti doni di bontà
Che i vostri cuori siano pieni di Amore
le vostre Case siano piene di Gioia
le Vostre Anime colme di Luce

***
Le Christ est ressuscité d'entre les morts
Oui, il est vraiment ressuscité

Félicitations à vous tous, que ce soit
Sainte de Pâques ....
Que Dieu vous apporter bonne,
Vos cœurs sont remplis d'amour,
Votre joie maisons
les esprits de lumière.

ԹԱԼԵԱԹԻ ՄԱՀԸ (ԳԻՆԻ ԼԻՑ) - Com'è Morto Talaat (Metti Vino)

Immagine
Աշխարհ սարսափ՝ հայի ահեն,
Գետին ընկավ թուքի գահը,
Պատմեմ ձեզ Թալեաթին մահը,
Գինի լից, ընկեր ջան, գինի լից,
Խմողաց անուշ:

Դաշնակցություն ժողով արեց,
Շուն Թալեաթին մահ որոշեց,
Թեհլերյանի բախտը բացվեց,
Գինի լից, ընկեր ջան, գինի լից,
Խմողաց անուշ:

Շուն Թալեաթը փախավ Բեռլին,
Թեհլերյանը հասավ հետին,
Զարկեց ճակտին, փռեց գետին,
Գինի լից, ընկեր ջան, գինի լից,
Խմողաց անուշ:

Շուն Թալեաթին գցին հորը,
Լուր ուղարկին պոռնիկ մորը,
Կեցցե հայոց կամավորը,
Գինի լից, ընկեր ջան, գինի լից,
Խմողաց անուշ:

Հիշատակդ միշտ փառավոր,
Շիրիմիդ լույս Քրիստափոր,
Մայիս 28 շնորհավոր,
Գինի լից, ընկեր ջան, գինի լից,
Խմողաց անուշ:


traslitterazione dall'Armeno

Ashkharh sarsap’՝ hayi ahen,
Getin ynkav t’uk’i gahy,
Patmem dzez T’aleat’in mahy,
Gini lits’, ynker jan, gini lits’,
Khmoghats’ anush:

Dashnakts’ut’yun zhoghov arets’,
Shun T’aleat’in mah voroshets’,
T’yehleryani bakhty bats’vets’,
Gini lits’, ynker jan, gini lits’,
Khmoghats’ anush:

Shun T’aleat’y p’akhav Berrlin,
T’yehleryany hasav hetin,
Zarkets’ chaktin, p’rrets’ getin,
Gin…