Post

Visualizzazione dei post da 2017

Intitolazione della Rotatoria "Genocidio degli Armeni" a Perugia

Immagine
Il 06 dicembre 2017 la città di Perugia ha onorato la memoria del "Genocidio degli Armeni" dedicando a questa barbarie una importante snodo di passaggio della propria viabilità. Tale intitolazione è avvenuta su proposta dei Consiglieri Carlo Castori e Claudia Luciani.   Alla manifestazione erano presenti i Consiglieri Comunali Camicia, Castori, Luciani e l'Assessore delegato Dramane Diego Wague', il Colonello dell'Esercito Vincenzo Nazzaro, e una rappresentanza non istituzionale degli Armeni residenti a Perugia, oltre al Consigliere Daniel Chiabolotti, assai sensibile alla causa armena, che ringraziamo per averci dato notizia dell'evento.   Il Consigliere Castori, ha dato lettura di una importante lettera inviata da S.E. Avv. Dott.ssa Victoria Bagdassarian, Ambasciatrice della Rupubblica di Armenia in Italia.

Alcune notizie su Enrico Cardile

Immagine
recuperiamo alcune notizie su Enrico Cardile dalla Pagina Wikipedia da noi ideata alcuni anni fa.
Enrico CardilepseudonimoRabbiEli Drac (Messina19 marzo1884 – Siracusa13 marzo1951), è stato uno scrittorepoeta e giornalistaitaliano.
Sintesi Biografica
Nacque a Messina il 19 marzo 1884 da Salvatore, impiegato, e da Santa Barbera.  Dopo gli studi di indirizzo tecnico, si diplomò ragioniere, frequentò con altri coetanei G. A. Cesareo che molto contribuì alla sua formazione e che egli considerò sempre come maestro. Fu estimatore di Giosuè Carducci, la cui poesia egli riteneva essere "quanto di meglio ha prodotto la nostra poesia dopo Dante e dopo Foscolo". In seguito fu attratto dalla personalità e dall'opera di Giovanni Pascoli, che allora insegnava a Messina, e infine da Gabriele D'Annunzio. Egli s'impegnò nel tentativo di una poesia di indirizzo "simbolista" di cui pubblicò numerosi saggi nella rivista messinese d'avanguardia Ars Nova, espressione…

16 gennaio 2018 Siracusa ricorda Enrico Cardile

Immagine
Si terrà a Siracusa il prossimo 16 gennaio 2018 dalle ore 16:00 un atteso simposio sulla figura di Enrico Cardile, intellettuale complesso e poliedrico pensatore, traduttore, scrittore, critico. Vicino alle prime avanguardie novecentesche che spesso ebbero a prendere il nome abusato di "primo futurismo", fu poeta definito troppo facilmente "simbolista".  Il Simbolismo letterario era altra cosa. Fu feroce critico del manzonismo, non tanto nei suoi aspetti propriamente detti quanto più acutamente delle mode degeneri che da esso emersero per troppo tempo. Fu corrispondente e amico del grande poeta Gian Pietro Lucini e dell'altrettanto grande poeta armeno Hrand Nazariantz.  Profondo cultore di kabbalah e di dottrine esoteriche, che apprese direttamente dai testi di Paul Vulliaud e di Raimondo Lullo, di cui fu egli stesso traduttore, fu appassionato lettore di René Guénon.  Questa giornata di studio e la mostra documentaria che la accompagnerà concretizzano il deside…

Il Comune di Perugia dedica una rotatoria al Genocidio degli Armeni

Immagine
Riceviamo e pubblichiamo con viva soddisfazione l'iniziativa del Comune di Perugia, primo in Italia a dedicare un tratto importante della propria viabilità cittadina al Genocidio Armeno.  Il progetto ha avuto inizio più di un anno fa grazie all'iniziativa coraggiosa di alcuni membri del consiglio comunale ed in particolare dei consiglieri comunali Carlo Castori e Claudia Luciani. A loro si rivolge tutta la nostra gratitudine. Tale atto pubblico prosegue il percorso delle relazioni tra il Capoluogo umbro e il popolo armeno che il 28.09.2015 ha avuto un momento di sviluppo fondamentale con il Riconoscimento del Genocidio Armeno da parte dell'Amministrazione Comunale Perugina.  La manifestazione di intitolazione si terrà presso la Zona Centova a Perugia il 6 novembre 2017 alle ore 11.30 e vi prenderanno arte tra gli altri ilsindaco di PerugiaAndrea Romizi e l'Assessore delegato Dramane Diego Wague'.

‘Nor Arax’, il villaggio armeno che restituisce la memoria alla città di Bari

Immagine
Questo articolo dell'Amico Piero Fabris fa rivivere ciò che il volume "Nor Arax: storia del Villaggio Armeno di Bari" vuole ben rappresentare.  La Memoria di una città che troppo spesso dimentica i propri punti di forza e una terra, quella di Puglia che dovrebbe avere più stima delle proprie eccellenze del passato. Grazie Piero!

‘Nor Arax’, il villaggio armeno che restituisce la memoria alla città di Bari: Il quotidiano dei pugliesi

di PIERO FABRIS - Arax o Arasse è il nome di un fiume che bagna l'Anatolia, ma per molti armeni approdati a Bari, il nome di quel corso d'acqua assume un significato particolare; è il simbolo di un nuovo corso. Il villaggio “Nor Arax” fu certezza di fertilità e Speranza.

Quanti scampati agli eccidi e deportazioni approdarono a Bari, trovarono accoglienza e possibilità di sognare, progettare, di avviare una fabbrica di tappeti di alta qualità.

Di Nor Arax, ovvero del villaggio armeno sulla vecchia via per Capurso, della vocazione all'a…

su TelepaceArmenia "Nor Arax: storia del villaggio Armeno di Bari"

Immagine
Continua ad essere incrementata la rassegna stampa sul volume "Nor Arax: storia del villaggio Armeno di Bari" opera di Emilia Ashkhen De Tommasi, edita da LB edizioni di Bari, si arricchisce di numerosi articoli sulla carte stampata e anche on line. Ricordiamo tra glia altri: 1) il pezzo pubblicato su Barinedita da Salvatore Schirone http://www.barinedita.it/recensioni/n3048--“nor-arax”--in-un-libro-la-storia-dell-antico-villaggio-armeno-di-bari. 2) la recensione di Simona Paula Dobreescu apparsa in lingua rumena sulla rivista http://www.araratonline.com/nor-arax-istoria-satului-armean-din-bari/ 3) la recensione di Rosalia Chiarappa sul suo sito CittàMeridiane https://www.cittameridiane.it/nor-arax-villaggio-armeno-bari/
Queste si aggiungono all'articolo di Manlio Triggiani su "La Gazzetta del Mezzogiorno" del 27 ottobre 2017.
 e a quello apparso lo stesso giorno sul "Quotidiano di Bari"

Al senatore Aldo Di Biagio l'onorificenza Mechitar Gosh

Immagine
Apprendiamo con gioia dalla agenzia Adnkronos la notizia del conferimento della prestigiosa alta onorificenza Mechitar Gosh da parte del Presidente della Repubblica Armeno S. E. dott. Serj Sargsyan al sen. Aldo Di Biagio.  Il Senatore di Alternativa popolare-Centristi per l'Europa, membro della Commissione diritti umani del Senato, si era espresso in passato sulla questione Armeno-Azera in occasione dall’acuirsi degli attriti lungo la linea di contattato nell’area del Nagorno-Karabakh: “è opportuno chiarire la responsabilità del Governo di Baku e le tattiche di attacco perpetrate in aperta violazione del cessate il fuoco e che hanno legittimato la risposta militare armena, al di là della retorica e della mistificazione della realtà a cui purtroppo si continua ad assistere anche da parte di interlocutori italiani”.

Il Sen. Di Biagio così si è raccontato riguardo all'onorificenza: "rappresenta per me occasione di sincero orgoglio in ragione delle attività da me svolte a soste…

A Building Apulia 2017 "Il Genocidio Armeno" il 27 ottobre

Immagine
Proseguono gli incontri della XIV edizione – II parte di “Building Apulia: Costruendo l’identità della Puglia, la Puglia che scrive, che edita, che parla di sé”, rassegna promossa dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia.
Venerdì 27 ottobre 2017, alle ore 10.30, presso Sala Matutinum della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, (Via Giulio Petroni 19/a - Bari) si terrà il terzo appuntamento.
Durante l’incontro, dedicato alla Storia, saranno presentati i volumi L’Armenia. Il suo martirio e le sue rivendicazioni, di Hrand Nazariantz, a cura di Cosma Cafueri, FaLvision, 2017 eNella Terra del terrore. Il martirio dell’Armenia, di Henry Barby, a cura di Carlo Coppola, LB edizioni, 2016.  Modererà Stefano Savella, giornalista e direttore di Puglia Libre.
L’edizione 2017 di Building Apulia ha in programma dieci presentazioni e una cerimonia conclusiva, che si terrà presumibilmente nel mese di dicembre; gli incontri, ai quali partecipa…

"Nor Arax" di Emilia Ashkhen De Tommasi il 27 ottobre a Bari

Immagine
A Bari il 27 ottobre 2017 alle ore 18.00, presso la “Sala Massari” del Palazzo di Città sarà presentato il volume di Emilia Ashkhen De Tommasi dal titolo "Nor Arax" la Storia del Villaggio Armeno di Bari (LB edizioni, 2017 pp. 120, 10,00 €). L'evento è realizzato dalla casa editrice LB edizioni e vi prenderanno parte l'autrice Emilia Ashkhen de Tommasi insieme a Rupen Timurian, decano degli Armeni di Bari e la giornalista Rosalia Chiarappa membro del Centro Studi Studi Hrand Nazariantz di Bari, in veste di moderatrice. L’Assessore Angelo Tomasicchio porgerà il saluto dell’amministrazione comunale.
Buona parte dei ricavati del prezzo di copertina sarà devoluto alla onlus ONEARMENIA (www.onearmenia.org) che da anni promuove e sostiene progetti di sviluppo e innovazione in Armenia. L'ingresso è libero.


Il volume ripercorre la vicenda, ancora poco nota, della presenza armena a Bari, dalle origini al Novecento e si sofferma in modo particolare sull’esperienza del villa…

"L'Enigma dell'Alfabeto Armeno" con L. Efrikian il 25 ottobre a Bari

Immagine
Il prossimo 25 ottobre 2017 l'attrice e scrittrice Laura Efrikian, sarà a Bari con le associazioni Centro Studi e Ricerche di Orientalistica e Porta d'Oriente.  Alle ore 18.00 presso il Centro Culturale "Marin",presso la Parrocchia Santa Croce, in Via Crisanzio a Bari, si svolgerà la presentazione del volume "L'enigma dell'alfabeto armeno tra visione e realtà" curato da Enrica Baldi. Alla presentazione del volume interverranno oltre alla curatrice e a Laura Efrikian: Marinella Canale, Cettina Fazio Bonina, Kegham Jamil Boloyan Cosma Cafueri, Rupen Timurian.
L'enigma dell'alfabeto armeno tra visionee realtà si avvale della Prefazione di Antonia Arslan e degli interventi di: Alfredo Ancora, Antonia Arslan, Paola Bianchi, Kegham Jamil Boloyan, Nadia Brigida, Marinella Canale, Laura Efrikian, Anna Rita Guaitoli, Narine Jaghatspanyan, Seta Martayan, Furio Pesci, Massimo Pistacchi, Paola Urbani e contiene uno scritto del grande poeta armeno Daniel V…

Ανατολή di Kostis Palamas

Immagine
Γιαννιώτικα, σμυρνιώτικα, πολίτικα,
μακρόσυρτα τραγούδια ανατολίτικα,
λυπητερά,
πώς η ψυχή μου σέρνεται μαζί σας!
Είναι χυμένη από τη μουσική σας
και πάει με τα δικά σας τα φτερά.

Σας γέννησε και μέσα σας μιλάει
και βογγάει και βαριά μοσκοβολάει
μια μάνα· καίει το λάγνο της φιλί,
κι είναι της Μοίρας λάτρισσα και τρέμει,
ψυχή όλη σάρκα, σκλάβα σε χαρέμι,
η λαγγεμένη Ανατολή.

Μέσα σας κλαίει το μαύρο φτωχολόι,
κι όλα σας, κι η χαρά σας, μοιρολόι
πικρό κι αργό·
μαύρος, φτωχός και σκλάβος και ακαμάτης,
στενόκαρδος, αδούλευτος, - διαβάτης
μ' εσάς κι εγώ.

Στο γιαλό, που του φύγαν τα καΐκια,
και του μείναν τα κρίνα και τα φύκια,
στ' όνειρο του πελάου και τ' ουρανού,
άνεργη τη ζωή να ζούσα κι έρμη,
βουβός, χωρίς καμιάς φροντίδας θέρμη,
με τόσο νου,

όσος φτάνει σα δέντρο για να στέκω
και καπνιστής με τον καπνό να πλέκω
δαχτυλιδάκια γαλανά
και κάποτε το στόμα να σαλεύω
κι απάνω του να ξαναζωντανεύω
τον καημό που βαριά σας τυραννά

κι όλο αρχίζει, γυρίζει, δεν τελειώνει.
Και μια φυλή ζη μέσα σας και λιώνει
και μια ζ…