Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2015

1 marzo S.B. Nerses Bedros XIX a Roma

Immagine
Domenica 1 marzo 2015 presso La Chiesa armena di San Nicola da Tolentino a Roma, Sua Beatitudine Nerses BedrosXIX Catholicos Patriarca Di Cilicia Degli Armeni Cattolici celebrerà la Santa Messa. Al termine S.B. Incontrerà la comunità armena italiana.  L'invito giunge da Mons. KevorkNoradounguian, Rettore del Pontificio Collegio Armeno di Roma e Procuratore della Patriarcato armeno cattolico di Cilicia presso la Santa Sede. All'incontro prenderanno parte anche Carlo Coppola, rappresentante del CentroStudiHrand Nazariantz di Bari e Bernardo Natale, Presidente del "Centro di documentazione San Biagio Vescovo e Martire d'Armenia" di Casal di Principe.

Il premio Michele Campione al Giornalista Rai Gianni Giampietro

Immagine
Il servizio giornalistico dal titolo "Il villaggio del Poeta - Hrand Nazariantz" di Gianni Giampietro, montato da Leonardo Grasso si è aggiudicato il Premio Michele Campione nella categoria dedicata ai Servizi Giornalistici Audio e Video.  Alla cerimonia erano presenti Rupen Timurian, presidente onorario del Centro Studi Hrand Nazariantz, e il segretario Carlo Coppola.  Durante i ringraziamenti Gianni Giampietro ha citato il Centro Studi Hrand Nazariantz, e le manifestazioni in onore e memoria del Genocidio Armeno che avranno luogo a Bari dal 22 al 24 Aprile 2015.




Il Centro Studi Hrand Nazariantz con Gianni Giampietro al Premio Campione

Immagine
Domattina 22 febbraio 2015, si svolgerà alle ore 10:30, presso la Sala Murat di Bari, lamanifestazione di premiazione della XII edizione del Premio Giornalista di Puglia "Michele Campione". Il Centro Studi Hrand Nazariantz di Bari sarà presente, nelle persone del Presidente Onorario Rupen Timurian, del Presidente in carica Cosma Cafueri, al fianco del Giornalista RAI Gianni Giampietro che sarà in lizza per il premio stesso con il servizio, andato in onda nel "Settimanale" del TG Puglia del 21.12.2014, dal titoloIl Villaggio del Poeta.Il villaggio di Nor Arax, fondato dal 1926 dal poeta armeno Hrand Nazariantz. Il documentario contiene immagini del villaggio girate nel 1956 e faticosamente reperite negli archivi delle Teche RAI da alcuni volenterosi operatori e montatori del servizio pubblico tra cui Leonardo Grasso. Nell’occasione saranno anche consegnati i riconoscimenti ai vincitori delle sezioni previste dal bando del premio: carta stampata/internet, tv, radio/ag…

"LA BASTARDA DI ISTANBUL" di Elif Shafak con Serra Yilmaz al Teatro di Rifredi

Immagine
dall'omonimo romanzo di Elif Shafak
(traduzione di Laura Prandino - Ed. Rizzoli)
riduzione e regia di Angelo Savelli con Serra Yilmaz
e Valentina Chico
Riccardo Naldini
Monica Bauco
Marcella Ermini
Fiorella Sciarretta
Diletta Oculisti
Elisa Vitiello video-scenogra e di Giuseppe Ragazzini
I diritti d’autore di Elif Shafak sono gestiti dall’agenzia Curtis Brown

Sinossi La giovane Asya è una bastarda. Nessuno nella sua casa di Istanbul - un gineceo popolato di mamme, zie e nonne - le sa dire o le vuol dire chi è suo padre. L'unico uomo di casa, lo zio Mustafa, è da tempo emigrato in America.
Rose è una donna americana sposata a un immigrato armeno discendente da una famiglia scampata all'eccidio del 1915. Una famiglia talmente invadente che Rose, pur avendo una figlia, divorzia e si risposa, per ripicca, con un turco: Mustafa. Qualche tempo dopo Armanoush, la figlia di Rose, decide di andare di nascosto ad Istanbul, presso la famiglia del patrigno, per ritrovare le proprie radic…

"LA MADRE DELL'ARMENIA" di Vighen Avetis a celebrata a Cavriglia (AR)

Immagine
L'opera dell'artista Vighen Avetis è un bronzo di 2,80 x 1,80 mt.  Questa mattina da Piazza del Duomo a Firenze ai piedi del campanile di Giotto è arrivata a Cavriglia (AR) dove resterà per un mese in esposizione difronte al palazzo Comunale.  Il maestro Vighen Avetis ha accettato la proposta della nostra Amministrazione Comunale di Cavriglia questa "Terra di Eccidi", come prima tappa del tour mondiale che la scultura farà in occasione del centesimo anniversario del Genocidio Armeno. 

Dopo aver fatto tappa nel comune aretino, l'opera ripartirà per piazza San Pietro a Roma dove Papa Francesco la ospiterà il 12 Aprile, accogliendola con una Santa Messa dedicata al Popolo Armeno e al suo Genocidio.  Quindi ripartirà per piazza San Marco a Venezia ed infine, prima di essere definitivamente collocata a Copenaghen, farà sosta al museo del Louvre a Parigi.  La tappa cavriese sarà inaugurata ufficialmente giovedì 19 Febbraio al palazzo comunale alle 15:00 alla presenza delle …

ARMENIA IL POPOLO DELL’ARCA in mostra al Vittoriano dal 6 marzo al 3 maggio 2015

Immagine
Con l’obiettivo di coinvolgere il pubblico italiano e internazionale in una suggestiva esperienza di esplorazione della ricca cultura armena, la mostra “Armenia. Il popolo dell’Arca” si svolgerà dal 6 marzo al 3 maggio nel Salone Centrale del Complesso del Vittoriano in occasione del Centenario della commemorazione del Genocidio armeno ed è promossa dal Ministero della Cultura armeno, dall’Ambasciata della Repubblica d’Armenia in Italia e dall’Ambasciata della Repubblica d’Armenia presso la Santa Sede e SMOM, in collaborazione con la Congregazione Armena Mechitarista.  L’esposizione, a cura dell’Unione degli Armeni d’Italia, vuole raccontare una delle più floride culture del mondo antico. L’Armenia ha una storia ricca di fascino che affonda le sue radici nella tradizione biblica del Diluvio Universale, emblema di rinascita e di nuova vita.  E’ proprio alle pendici dell’Ararat, sulla cui cima si era arenata l’Arca di Noè, che nel VII sec. a.C. si formò il popolo armeno. Ancora oggi il…

L'avvocato Amal Alamuddin Clooney difende il popolo Armeno

Immagine
La nota avvocato Amal Alamuddin, moglie del noto attore e regista americano George Clooney, è presente nella lista dei legali costituitisi parte civile a favore dell'Armenia davanti alla Corte Europea per i diritti umani di Strasburgo.  Amal, di appartenente ad una nota famiglia di avvocati di origine drusa, è una patrocinate specializzata in diritto internazionale e si occupa in questo caso, di una causa di appello contro il politico nazionalista turco Dogu Perincek che nel 2005 definì l'idea del genocidio armeno una "menzogna internazionale".  Per questa affermazione fu condannato a una multa molto salata dal Tribunale di Losanna.  La corte europea - cui si appellò Perincek - ribaltò la sentenza a favore del politico turco di cui - si disse - era stata violata la libertà di espressione.  Le autorità elvetiche, però, hanno chiesto che il caso fosse riesaminato.  Ed è il procedimento che è stato avviato oggi.  Non è un caso che l'avv. Amal Alamuddin si occupi della cau…